Rilegature a confronto

Rilegature a confronto

Come scegliere quella più adatta al tuo stampato.

La rilegatura è la fase finale del prodotto stampato.

La scelta dipende da differenti fattori che vanno da quelli economici a quelli pratici.

DA CONSIDERARE NELLA SCELTA:

il costo in base ai materiali usati, la durata, il numero di pagine, comportamento di apertura, valore e aspetto.

 

TIPI DI RILEGATURA PIÙ CONOSCIUTI E USATI SONO:

  • punto metallico (piatto o a omega)
  • la brossura (fresata o cucita)
  • la spirale metallica e ad anelli.

 

PUNTO METALLICO

È il metodo più classico ed economico, viene usato per la rilegatura di periodici, stampe pubblicitarie, riviste e brochure.

Le pagine, intercalate e piegate, vengono fissate sul dorso con uno o più punti metallici.

Il più utilizzato è il punto piatto, mentre il punto omega, con la sua caratteristica forma ad occhiello è utile in caso di archiviazione in un raccoglitore ad anelli.

Va ricordato che per avere un buon risultato finale, il numero delle pagine non deve essere troppo elevato, altrimenti il prodotto tenderà ad aprirsi. In tal caso è preferibile un sistema di rilegatura in brossura a caldo.

 

BROSSURA A CALDO – CUCITA O FRESATA

Questo tipo di brossura può essere cucita a filo refe o fresata.

Con il primo metodo ogni segnatura viene cucita alle altre con un filo di cotone, lino, canapa o sintetico e successivamente incollate a caldo sul dorso e unite alla copertina. La brossura a filo refe è molto resistente e, per questo più costosa.

Con la brossura fresata, le segnature raccolte in singole pagine vengono fresate sul dorso, dove poi verrà stesa la colla a caldo e unite alla copertina. Il costo può variare anche in base al tipo di colla usata, in quanto le colle poliuretaniche sono più resistenti e costose, mentre il tipo Hot Melt è più economica e adatta a prodotti semplici e di durata limitata.

Questo metodo può essere utilizzato per libri, brochure e cataloghi voluminosi, cataloghi con rubricatura.

 

SPIRALE

Con la rilegatura a spirale, i fogli, tagliati e forati a bordo dorso, vengono poi rilegati con una spirale metallica o di plastica e di vari colori.

Il punto di forza è la praticità, in quanto il documento si può aprire agevolmente.

Viene usata principalmente per calendari, blocchi note, manuali e altri tipi di stampati per un effetto pratico ed economico.

 

Parlaci del tuo progetto grafico, sapremo consigliarti al meglio!